Antichi Statuti e Privilegi - Lonato Fra Storia e Arte

LONATO FRA STORIA E ARTE
Vai ai contenuti

Menu principale:

Antichi Statuti e Privilegi

In occasione di controversie giudiziarie che minacciavano i secolari privilegi della Comunità di Lonato, furono stampati nel Seicento e nel Settecento diversi libercoli che riproducevano atti ufficiali. Gli antichi Statuti, i Privilegi, le Provvisioni e gli Ordini funzionali alla difesa delle proprie prerogative, erano utilizzati nelle varie fasi processuali col preciso intento di dimostrare l’antica “consuetudine” e contestare le “innovazioni” che periodicamente gli avversari tentavano di introdurre. Tra gli avversari figuravano i forestieri, la città di Brescia e il suo Territorio, i Comuni limitrofi, la Riviera del Garda che spesso minacciavano l’indipendenza amministrativa di Lonato in materia di mercato delle biade, acque e strade, fiscalità, contribuzioni per la costruzione di fortezze.
Le parti in causa tempestarono le magistrature veneziane di continui ricorsi e suppliche. Fu così che il governo centrale fu costretto a intervenire in materia di buon governo per “toglier ogni disordine” che potesse “apportar aggravio indebito alla Comunità”.
Torna ai contenuti | Torna al menu